Istituto Carducci di Viareggio, insegnante dà quattro a una studentessa: aggredita dalla madre

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 maggio 2018 14:18 | Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2018 15:27
Istituto Carducci di Viareggio, insegnante dà quattro alla figlia e viene aggredita dalla madre (foto d'archivio Ansa)

Istituto Carducci di Viareggio, insegnante dà quattro alla figlia e viene aggredita dalla madre (foto d’archivio Ansa)

VIAREGGIO – Dà quattro ad una studentessa [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] . E la madre aggredisce la professoressa.

Il quattro dato alla figlia proprio non è andato giù alla mamma di una studentessa del triennio dell’Istituto Carducci di Viareggio (Lucca) che, secondo le accuse, ha aggredito l’insegnante di storia e filosofia, strattonandola per un braccio arrivando anche a metterle, come raccontano i giornali locali, le mani alla gola.

Per Mario Cristiano Regali, dirigente scolastico dell’Istituto, si sarebbe trattato in primis di un’aggressione verbale e poi, fisica, come raccontato dalla stessa docente in una telefonata successiva. Secondo quanto appreso, la donna, visibilmente agitata, insieme con il marito, mercoledì, fuori dall’orario di ricevimento dei docenti, si è presentata a scuola per parlare con l’insegnante che, oltre ad ascoltare i due, li ha portati dal preside che, sentito oggi, ha tenuto a sottolineare di conoscere la vicenda solo in parte.

“La signora – ha precisato – era verbalmente molto aggressiva: accusava l’insegnante di avercela con la figlia e di fare favoritismi. Il tutto mentre il marito cercava di calmarla, anzi in un paio di occasioni sono dovuto intervenire io stesso. Dal canto suo la professoressa ha dato la massima disponibilità ad interrogare nuovamente la ragazza non essendo ancora terminato l’anno scolastico. Sono uscito dalla stanza, insieme con l’insegnante e, fino a quel punto, l’aggressione fisica non c’era stata. Poi, la donna, anche mentre scendeva dalle scale ha continuato a minacciare l’insegnate che era rimasta ferma sul pianerottolo dove c’era anche altro personale. Intorno alle 14.30 ho poi ricevuto una telefonata nella quale la professoressa mi ha riferito di essere stata aggredita”.

La vicenda è stata poi affrontata poco dopo nel consiglio dei docenti dove però non era prevista la presenza della donna che, in un sms mandato ad una collega, ha spiegato di essersi recata al pronto soccorso in stato di choc.