Italia, da Palermo a Verona altre violenze e abusi

Pubblicato il 26 Febbraio 2009 12:14 | Ultimo aggiornamento: 26 Febbraio 2009 12:14

Non si placa, nel nostro Paese, l”ondata di violenze e abusi nei confronti di donne e bambini. A Napoli è stato trovato il “mostro” che ha violentato il ragazzino dodicenne: si chiama Pasquale Modestino, già denunciato tre anni fa per crimini dello stesso genere. Il ragazzino, invece, è stato dimesso dall’ospedale dove ieri ha ricevuto una visita inattesa: è passato a trovarlo il portiere del Napoli, Gennaro Iezzo.

A Palermo condannato a sei anni di carcere un uomo di 42 anni per violenza sessuale di gruppo nei confronti della figlia. Consentiva ad un altro di abusare della figlia ed osservava gli atti insieme alla moglie. Sentenza con rito abbreviato, grazie alla quale l’uomo ha usufruito di uno sconto sulla pena.

A Roma notte da incubo per una ragazza rumena di 18 anni. Picchiata e violentata da un marocchino di 38 anni sotto la minaccia di un coltello. La giovane è riuscita a fuggire in mattinata, è corsa fuori dalla casa completamente nuda attirando l’attenzione dei passanti che hanno chiamato le autorità e prestatole i primi soccorsi. La ragazza è stata accompagnata in ospedale, l’uomo è stato fermato. Il fatto è accaduto nel quartiere di Centocelle.

A Verona arrestati due rumeni accusati di aver violentato, circa tre mesi fa, una donna turca di 47 anni.

In provincia di Cosenza fermati due uomini rei di aver sequestrato una colf rumena di 44 anni e di averne abusato sessualmente.

fg