Trieste. Tenta il suicidio ma rimane sospeso per due ore da un cavalcavia: la polizia lo sava

Pubblicato il 16 agosto 2010 12:11 | Ultimo aggiornamento: 16 agosto 2010 12:24

Un giovane austriaco che ha minacciato di suicidarsi, sospeso nel vuoto da un cavalcavia per due ore, è stato salvato dalla Polizia a Trieste. Tre poliziotti, che lo hanno bloccato e poi riportato sulla strada, sono rimasti lievemente feriti alle braccia e al collo. Guariranno tutti in sette giorni.

Il giovane, che secondo la Polizia era in stato confusionale per abuso di psicofarmaci e presumbilmnete alcool, è stato portato in ospedale a Cattinara in osservazione. Il fatto – si è saputo stamani dalla Questura di Trieste – è avvenuto ieri sera. Il giovane ha raggiunto con la propria auto la zona dell’ospedale di Cattinara, alla periferia di Trieste, e dopo aver scavalcato il guard rail di un cavalcavia, si è lasciato penzolare nel vuoto.

Su segnalazione di alcuni automobilisti sul posto è intervenuta la Polizia che ha chiuso le strade al traffico e ha tentato di convincere il giovane a desistere, facendolo anche parlare per telefono con i suoi genitori in Croazia. Dopo due ore di tentativi e colloqui, di fronte a una situazione sempre più critica, con un’azione rapidissima i poliziotti sono riusciti a bloccare il giovane e a riportarlo sulla strada in una situazione di sicurezza.