Ivrea: operata di coliciste muore in ambulanza: 32 indagati

Pubblicato il 1 Febbraio 2012 18:04 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2012 18:17

IVREA (TORINO), 1 FEB – La Procura della Repubblica d'Ivrea (Torino) ha iscritto 32 persone nel registro degli indagati per la morte di Maria Rosa Simonetta, la donna di 57 anni di Cuorgne' (Torino) deceduta lo scorso 23 gennaio in ambulanza durante il trasferimento dall'ospedale di Ivrea alle Molinette di Torino. L'iscrizione, quale atto dovuto, per l'ipotesi di reato di o omicidio colposo e' stata fatta per i componenti dell'equipe medica dell'ospedale di Cuorgne' dove la donna era stata operata per l'asportazione di calcoli alla coliciste e per quelli dell'equipe dell'ospedale d'Ivrea dove era stata ricoverata in rianimazione in seguito alle complicazioni riportate dopo l'intervento, prima che fosse deciso il trasferimento a Torino.

La stessa Procura di Ivrea ha fissato per venerdi' mattina l'autopsia sul corpo di Maria Rosa Simonetta che era stata sottoposta a un intervento chirurgico per l'asportazione dei calcoli alla coliciste il 18 gennaio, ma poche ore dopo l'intervento aveva cominciato ad avvertire dolori per cui, nei giorni successivi era stato deciso il trasferimento all'ospedale di Ivrea (Torino). Qui il quadro clinico sarebbe ulteriormente peggiorato fino alla decisione di trasferirla alle Molinette. Il decesso e' avvenuto proprio durante questo secondo trasferimento.