Jesolo, 15enne abusata sulla spiaggia: senegalese condannato a 3 anni e 4 mesi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Agosto 2019 10:12 | Ultimo aggiornamento: 29 Agosto 2019 10:12
Jesolo, 15enne abusata sulla spiaggia: senegalese condannato a 3 anni e 4 mesi

La spiaggia di Jesolo (foto ANSA)

VENEZIA – Mohamed Gueye, il 25enne senegalese accusato di aver abusato di una 15enne friulana nella notte del 23 agosto 2018 in spiaggia a Jesolo, è stato condannato a tre anni e quattro mesi di reclusione con il rito abbreviato. Il pm aveva, infatti, chiesto per l’imputato una pena di 6 anni e 6 mesi. La sentenza è stata letta ieri pomeriggio, 28 agosto, dal Gup di Venezia, a poco più di un anno dall’episodio.

Gueye conobbe la sua vittima quella stessa sera in un locale di piazza Mazzini. Poi insieme avevano deciso di raggiungere l’arenile, come confermato dalle telecamere di sorveglianza. A questo punto, secondo la minorenne, che è stata sentita nel corso di un incidente probatorio insieme a uno psicologo, l’uomo l’avrebbe violentata. Riuscita a scappare, ha chiesto aiuto e Gueye è stato arrestato 48 ore dopo dalla Squadra Mobile di Mestre in un ostello nei pressi della stazione ferroviaria.

Il senegalese ha ammesso di aver avuto con l’adolescente un rapporto ses**ale, ma si è difeso affermando che lei era consenziente. Assistito dagli avvocati Jacopo Stefani e Barbara Camerin, il 25enne aveva chiesto di essere giudicato con il rito abbreviato, che consente di avere lo sconto di un terzo della pena. Le motivazioni della sentenza saranno disponibili entro 90 giorni. “Le leggeremo e valuteremo se fare ricorso in Appello”, ha commentato il legale. (fonte LA NUOVA VENEZIA)