Jesolo, entrano in casa e le rubano un vaso. Ma era l’urna cineraria del figlio

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 agosto 2015 17:55 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2015 17:55
Jesolo, entrano in casa e le rubano un vaso. Ma era l'urna cineraria del figlio

Jesolo, entrano in casa e le rubano un vaso. Ma era l’urna cineraria del figlio

JESOLO – Sono entrati in casa e hanno portato via tutto quello che sembrava di valore. Compreso uno strano cofanetto, scambiandolo per un portagioie. Non potevano sapere che quella era l’urna cineraria di Christian Deryk Bastos Xavier, tragicamente scomparso all’età di 20 anni. A ritrovarla è stato un passante in via Antiche Mura a Jesolo (Venezia). I carabinieri hanno poi provveduto a restituire il maltolto alla madre Cristiana ma delle ceneri non v’era più traccia.

“Sono sconvolta”, dice disperata la mamma che custodiva quel che rimaneva di suo figlio su una credenza, in camera dei figli. I ladri sono entrati nella sua casa nella notte tra giovedì e venerdì. Hanno preso 120 euro, scovati nel portafogli della donna e il misterioso vaso. Quando hanno scoperto la beffa, l’hanno buttata via spargendo le ceneri, senza un briciolo di pietà.

“Mi hanno portato via la cosa più importante che avevo“, piange la mamma. Poi si consola: “Forse lui stava stretto ed è voluto volare via, libero”.