Jessica Valentina Faoro, la suocera del tranviere: “Lei era nervosa, lui voleva farle solo delle coccole”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 marzo 2018 6:20 | Ultimo aggiornamento: 1 marzo 2018 0:07
Jessica Valentina Faoro

Jessica Valentina Faoro, la suocera del tranviere: “Lei era nervosa, lui voleva farle solo delle coccole”

ROMA – “Lei era nervosa, lui voleva farle solo delle coccole”, la suocera giustifica così Alessandro Garlaschi, il tranviere in carcere per l’omicidio della 19enne Jessica Valentina Faoro a Milano. E lo fa ai microfoni di “Chi l’ha Visto?“.

La donna racconta che la figlia è troppo ingenua e ribadisce che era in casa con lei la notte dell’omicidio contraddicendo la testimonianza della vicina secondo cui quella sera c’era solo lei nell’abitazione. “Era con me, siamo rimaste in casa fino alla mattina seguente. La mattina è venuto mio genero, si è messo a piangere e aveva le mani ferite”.

“Continuava a ripetere – prosegue la donna – che voleva bene alla ragazza e che si è trattato di legittima difesa. Secondo me lei lo ha colpito forte e a lui è venuta l’agitazione. Magari voleva aiutarla e coccolarla un po’ perché l’ha vista un po’ agitata, lei avrà capito male”.

Infine nega di essere a conoscenza del fatto che la coppia si era presentata come fratello e sorella e non come marito e moglie: “Si vede che è malato, ha bisogno di cure”.