John Durkin, studente Usa morto a Roma. Gli amici: “Colpa dei tour alcolici”

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 febbraio 2014 17:12 | Ultimo aggiornamento: 23 febbraio 2014 17:13

john-durkinROMA – Forse un suicidio, forse un incidente dovuto all’eccesso di alcool. E’ un giallo la morte di John Durkin, studente americano di 21 anni trovato morto giovedì mattina a Roma, dove studiava al Trinity College Campus per un progetto di scambio di 6 mesi.

Il ragazzo è stato travolto da un treno sulle rotaie della linea Civitavecchia-Roma, nella galleria Pamphili. Le gambe tranciate di netto, così è stato trovato giovedì da un passante intorno alle 7 del mattino. Ma cosa ci faceva lì John? Il ragazzo mercoledì sera era uscito con alcuni amici e aveva bevuto in alcuni pub in zona Campo de’Fiori, luogo dell’ultimo avvistamento.

Come è arrivato nella galleria ferroviaria tra San Pietro e Trastevere? Perchè è arrivato fin lì? I connazionali mettono sotto accusa i tour alcolici, molto in voga soprattutto tra i giovanissimi stranieri con il nome di “pub crowl”.

“Troppo facile comprare alcol a Roma anche se si è minorenni: così i nostri ragazzi perdono il controllo”, dicono gli amici anche se John era maggiorenne: a 21 anni non ci sono limiti di vendita in Italia, come invece la legge prevede per i minori di 18 anni.