Jovanotti, tutto esaurito a San Siro: 62mila persone, vecchi e bambini

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Giugno 2015 15:05 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2015 15:05
Jovanotti, tutto esaurito a San Siro: 62mila persone, vecchi e bambini

Jovanotti, tutto esaurito a San Siro: 62mila persone, vecchi e bambini

MILANO – Tutto esaurito a San Siro per Lorenzo Jovanotti: 62mila persone di tutte le età hanno affollato dalle prime ore di giovedì i cancelli dello stadio per ascoltare Jova. Lui è l’unico a tentare tre date di fila a San Siro e ci riesce facendo il botto. I fan di Lorenzo sono, come dice lo slogan del concerto, bambini da 4 a 99 anni. Elisabetta Andreis del Corriere della Sera ha raccolto qualche voce:

Chiara Foppolo, 19 anni, lunedì ha l’orale della maturità: «Non potevo mancare, mi porterà bene – ride – Sono un ragazzo fortunato…». E ancora Alessandro e Irene Provato, con la figlia Gaia di 9 anni e in pancia, nascituro a novembre, Lorenzo: «E come altro potevamo chiamarlo?». E le amiche, tante, venute con la metropolitana, approfittando della nuova fermata San Siro. Come Lamberta Mangiotta, 50 anni, Loretta Cassani, 60, e Serena Savini, 32. «I testi suoi sono meravigliosi, la conosce Fango?». L’enorme fulmine campeggia dietro il palco: «Passaggio tra cielo e terra, energia, elettricità, rapidità, meraviglia, luce nella notte e crepa che dichiara la nostra fragilità». Alle 21, quando scende la luce e si fa sera, il pubblico è già caldo per le canzoni del rapper Olbia Salmo. Poi compare lui, Jovanotti. Bandiere, striscioni, qualche lacrima. Attacca con «Penso positivo». Ed è subito trionfo.