Passa col rosso. Multato, contesta: “Colpa del Viagra”. Giudice fa lo sconto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 settembre 2013 19:05 | Ultimo aggiornamento: 22 settembre 2013 16:56
La Spezia, passa col rosso, contesta la multa  e dà la colpa al Viagra

La Spezia, passa col rosso, contesta la multa e dà la colpa al Viagra

LA SPEZIA – E’ passato più volte  con il semaforo rosso, ha preso la multa, ha fatto ricorso dicendo che la colpa era del… Viagra. E il giudice gli ha fatto lo sconto. E’ la curiosa giustificazione – riferiscono i giornali locali – addotta da un cinquantenne della Val di Magra, che nei giorni scorsi si è presentato davanti al Giudice di Pace del tribunale di Sarzana per farsi togliere le multe, oltre una decina, comminate dalla polizia municipale di Lerici per aver ”bucato” il semaforo situato lungo la provinciale.

L’uomo ha sostenuto che la ‘pillola blu’ gli aveva provocato uno stato confusionale tale da non consentirgli di distinguere i colori. E sull’improvviso attacco daltonico ha puntato anche la sua difesa sperando di farla franca e non pagare le multe. Obiettivo, questo, raggiunto in parte: l’uomo ha ottenuto uno sconto sul salatissimo conteggio che la polizia municipale di Lerici gli ha inviato, ma non ha potuto salvare i punti sulla patente.

Le dieci contravvenzioni (ognuna da 170 euro) sono così rimaste anche se alla fine le ha pagate con lo ‘sconto’ per un totale di mille euro, quasi la metà dell’ammontare richiesto.