Cronaca Italia

Ladro in casa? Se lo blocchi non è sequestro di persona

Ladro in casa? Se lo blocchi non è sequestro di persona

Ladro in casa? Se lo blocchi non è sequestro di persona

BERGAMO – Torni a casa e sorprendi un ladro? Puoi bloccarlo nell’abitazione e anche disarmarlo, non rischi alcuna accusa di sequestro di persona. Dopo la vicenda di Foresto Sparso, in provincia di Bergamo, dove un uomo ha sorpreso un ladro nella sua abitazione e l’ha bloccato chiamando poi la polizia, un avvocato risponde ai dubbi giudiziari sulla vicenda.

L’Eco di Bergamo ha chiesto ad Enrico Mastropietro, avvocato, di spiegare cosa rischia un libero cittadino che “arresta” un ladro nella propria casa:

“«Qualsiasi cittadino può effettuare un arresto in flagranza, come previsto dall’articolo 383 del codice di procedura penale, per tutti quei delitti perseguibili d’ufficio, compreso il furto in abitazione»”.

Insomma, spiega Mastropietro, nessun rischio di essere accusati di sequestro di persona:

“«Non sussiste questo rischio – chiarisce il legale – sempre che si chiamino immediatamente le forze dell’ordine»”.

Il codice penale infatti permette al libero cittadino che coglie in flagranza di reato il ladro di arrestarlo e di chiamare le autorità:

“«Il codice parla chiaro: “la persona che ha eseguito l’arresto deve senza ritardo consegnare l’arrestato e le cose costituenti il corpo del reato alla polizia giudiziaria la quale redige il verbale della consegna e ne rilascia copia”. Lo si può disarmare se ha con sè un coltello, un bastone o un cacciavite e fermare fino a quando arrivano i carabinieri o la polizia»”.

To Top