Lago Maggiore, ventenne muore annegata dopo un tuffo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Agosto 2020 9:17 | Ultimo aggiornamento: 15 Agosto 2020 9:17
Lago Maggiore, foto Ansa dei soccorsi intervenuti sul posto

Lago Maggiore, ventenne muore annegata dopo un tuffo (foto Ansa)

Una ventenne è morta nelle acque del lago Maggiore.

La ragazza si era appena tuffata nel lago Maggiore per un bagno con gli amici, intorno alle 17.45 di ieri, venerdì 14 agosto, ma dopo essere andata subito in difficoltà non è riuscita a tornare a riva.

Tutto è avvenuto sulla spiaggia di Arolo di Leggiuno (Varese), ai confini con il Verbano.

Sul posto, allertati dagli amici della giovane, sono intervenuti i vigili del fuoco con un elicottero e la Guardia costiera del lago Maggiore, ma per la sedicenne di origine araba non c’è stato nulla da fare.

Il suo corpo è stato recuperato dopo oltre un’ora.

La prima ricostruzione

Aveva vent’anni (non 16 come riferito in un primo momento) ed era di origini marocchine la ragazza morta dopo un tuffo nel lago Maggiore, in provincia di Varese.

A raccogliere il corpo senza vita un soccorritore marittimo (‘rescue swimmer’) della Guardia costiera a circa sei metri di profondità.

La ragazza era in compagnia della famiglia sulla spiaggia di Arolo di Leggiuno.

A lanciare l’allarme un bagnante che l’ha vista sbracciarsi pochi minuti dopo essersi immersa nelle acque del lago.

I soccorritori del 118 hanno solo potuto certificare la morte per annegamento della giovane donna. (Fonte: Ansa).