Lago Trasimeno, affiora cadavere: sommozzatori dei Vigili del Fuoco lo recuperano

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Agosto 2019 11:45 | Ultimo aggiornamento: 8 Agosto 2019 11:45
Sommozzatori al lavoro lago trasimeno

Sommozzatori al lavoro nel lago Trasimeno (Ansa)

PERUGIA – Il cadavere di un uomo è stato recuperato dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco tra la palizzata che sostiene il pontile, a Sant’Arcangelo, frazione di Magione, comune della provincia di Perugia che sorge sulla sponda del lago Trasimeno.

E’ stato accertato che si tratta di un cinquantaseienne residente in provincia. Il corpo – secondo quanto si è appreso – non presenta segni apparenti di violenza. Sulle cause della morte sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri.

A dare l’allarme è stata una turista di un vicino campeggio, che intorno alle 15.30 di mercoledì ha chiamato il 118. Sul posto è giunta un’ambulanza da Castiglione del Lago, con personale sanitario a bordo, che ha constatato il decesso dell’uomo. Fra le principali ipotesi sull’accaduto – secondo quanto si è appreso – quella del suicidio o dell’incidente. Si escluderebbe al momento quella di una morte violenta.

Fonte: Ansa