Lamezia Terme: 118 genitori rom denunciati. I figli non vanno a scuola

Pubblicato il 23 Dicembre 2011 9:41 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2011 9:46

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Centodiciotto genitori sono stati denunciati dai Carabinieri a Lamezia Terme per non avere mandato i figli alla scuola dell'obbligo. Le denunce riguardano per il 90% famiglie di etnia rom e per la parte rimanente nuclei familiari di origine marocchina e altre italiane.

Da tempo i Carabinieri hanno avviato attivita' d'indagine attraverso le quali sono state segnalate situazioni di precarieta' legate alla dispersione scolastica e da cui e' emerso che il 90% del fenomeno e' concentrato nel Comune di Lamezia Terme, mentre il 10% e' ripartito tra Gizzeria e Nocera Terinese.

Numerosi, nel 2011, sono stati i casi in cui i Carabinieri sono dovuti intervenire per prevenire e reprimere reati commessi da minori o ai danni di questi. Molti ragazzi sono stati denunciati e arrestati per furti, reati connessi allo spaccio di stupefacenti o allo sfruttamento da parte degli stessi genitori per l'accattonaggio.