Lampedusa, si butta dal balcone con la muta: “Sono Batman”. Rimane illeso

Pubblicato il 27 luglio 2012 19:20 | Ultimo aggiornamento: 27 luglio 2012 19:20

batmanLAMPEDUSA – Si è lanciato dal balcone al secondo piano con la muta da sub indosso e urlando “sono Batman“; dopo un volo di sei metri è rimasto miracolosamente illeso. Poi mentre lo portavano al pronto soccorso a forza ha iniziato a sbraitare dicendo “Sono Batman mandato in missione sull’isola”. Protagonista della scena quasi da film, un ragazzo di 30 anni di Brescia, volontario del Wwf a Lampedusa.

Secondo i carabinieri il ragazzo avrebbe prima provato a buttarsi da un balcone gridando “sono Batman” e aprendo e chiudendo le braccia come se volesse volare, ma sarebbe stato fermato da alcuni amici. Avrebbe quindi cambiato balcone e portato a termine il volo, finito per fortuna solo con qualche graffio.

Secondo “Blogsicilia”, una volta giunto al pronto soccorso con un trattamento sanitario obbligatorio, il ragazzo è andato in escandescenza: “È stato terribile. Era una furia all’interno dell’ambulatorio -raccontano i medici che si trovavano all’interno del Pte- Ha distrutto tutto, preso da un raptus perchè non voleva essere ricoverato”. Nel delirio “sosteneva di essere Batman mandato in missione sull’isola”. Quindi è stato imbarcato e trasportato in ospedale ad Agrigento.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other