Lana (Bolzano), fermata la madre nel neonato trovato morto in un frutteto

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Settembre 2019 8:58 | Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2019 8:58
Fermata la madre del neonato morto a Lana

(Foto Ansa)

LANA (BOLZANO)  –  E’ stata fermata la madre del neonato trovato morto lo scorso lunedì pomeriggio in un cespuglio tra i frutteti di Lana e Cermes, in Alto Adige. La donna si trova adesso piantonata in ospedale a Merano.

Si tratta di una donna polacca impegnata nella raccolta delle mele. Oggi, come disposto dalla Procura di Bolzano, sarà effettuata l’autopsia e proseguiranno gli accertamenti al fine di ricostruire quanto accaduto.

Il corpicino senza vita del bimbo, ancora col cordone ombelicale attaccato e con il capo avvolto da un panno, era stato trovato lunedì 16 settembre da alcuni turisti tedeschi attorno alle ore 16:30 lungo la via Raffein, non distante dal Buschenschank (trattoria) Gloegglkeller.

La Procura ha confermato che “il corpo del bimbo mostrava segni di violenza” e quindi non viene esclusa che sia deceduto causa strangolamento. Molto probabilmente è nato e morto a distanza di poche ore. Informato dalla coppia di turisti, è stato il contadino di un vicino maso a lanciare l’allarme. (Fonte: Agi)