Lanuvio, rapina in villa con le pistole: picchiati proprietario (davanti alla figlia) e suocero

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Settembre 2019 11:07 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2019 11:07
Lanuvio (Roma), rapina in villa con le pistole: picchiati proprietario (davanti alla figlia) e suocero

Una volante dei carabinieri nella foto d’archivio Ansa

ROMA – Raid dei ladri in una villa di Lanuvio: a volto coperto e armati di pistola, quattro rapinatori sono entrati in una abitazione vicino Roma, hanno rubato denaro e oggetti preziosi e prima di andar via hanno aggredito il proprietario e il suocero.

Paura due notti fa in una villa del comune della città metropolitana ai Castelli Romani. L’allarme è scattato intorno all’1.30 quando i proprietari hanno dato l’allarme ai carabinieri. A quanto ricostruito, intorno alle 23 quattro uomini a volto coperto, con accento dell’Est, sono entrati nell’abitazione a volto coperto e armati di pistola. Sono scappati via con gioielli e denaro custoditi in cassaforte. Per guadagnarsi la fuga hanno aggredito il proprietario 53enne e il suocero di 81 anni. Entrambi sono stati medicati sul posto.

Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia di Velletri. Sono in corso indagini per individuare la banda di rapinatori.

La ricostruzione del Messaggero: Nella casa, in via Montegiove a Lanuvio, c’erano una coppia di coniugi, la loro figlia di pochi anni e gli anziani suoceri. Dopo la richiesta dei soldi, i malviventi hanno subito fatto capire di essere determinati schiaffeggiando il padre della bambina e il suocero i quali, anche per evitare che le donne e la piccola potessero rimanere ferite, ha consegnato tutto il contante che aveva a disposizione: alcune migliaia di euro con cui i malviventi sono fuggiti. (Fonti Ansa e Il Messaggero).