L’Aquila, tangenti per la ricostruzione: il vicesindaco Roberto Riga si dimette

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 gennaio 2014 14:26 | Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2014 14:27
Roberto Riga

Roberto Riga

L’AQUILA – Appalti e presunte tangenti per la ricostruzione dell’Aquila, il vicesindaco Roberto Riga ha deciso di dimettersi.

“Mi tiro da parte come ruolo di vice sindaco e assessore perché vorrei lasciare tranquilla l’amministrazione comunale, il sindaco e la Giunta senza avere dubbi sulla propria attività”.

Riga risulta indagato nell’inchiesta della procura su tangenti e appalti nel post-terremoto. Dalle prime ore della mattina di mercoledì 8 gennaio la polizia ha eseguito diversi arresti e oltre 40 perquisizioni nella provincia dell’Aquila. La nuova inchiesta sul post terremoto, denominata ‘Do ut Des’ o ‘Eagle Affair’, fa riferimento a tangenti che coinvolgono il Comune dell’Aquila su appalti legati alla ricostruzione post-terremoto del 6 aprile 2009. Il sindaco Massimo Cialente ha commentato:

“Non ho ancora pensato alla sostituzione ma in questo momento non ci possiamo permettere di avere nemmeno un’ombra perciò è giusto che si faccia da parte per avere la possibilità di difendersi”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other