L’Aquila, tema choc di una studentessa: “Il mio patrigno voleva violentarmi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Ottobre 2013 18:05 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2013 18:11
L'Aquila, tema choc di una studentessa: "Il mio patrigno voleva violentarmi"

L’Aquila, tema choc di una studentessa: “Il mio patrigno voleva violentarmi”

L’AQUILA – Una studentessa di L’Aquila ha denunciato, in un tema, gli abusi subiti dal patrigno. L’insegnante, letto il tema, è andata dal preside, poi le denunce alla polizia e l’accusa di violenza al patrigno, un operaio locale. I fatti sarebbero successi tra l’estate 2008 e febbraio 2009 quando la mamma della studentessa conosce un nuovo compagno.

C’è una festa per il battesimo del bimbo di lei e la studentessa, nel tema e poi alla polizia, ricostruisce gli eventi: “Mentre ballavo, il nuovo compagno di mia madre mi ha preso per stringermi a sé e mi ha sussurrato: Sei stupenda, ti bacerei, e se stasera entrassi nella tua cameretta?” Passano pochi giorni e l’uomo, di notte, si presenta in cameretta e cerca di violentarla. Poi l’uomo è sopraffatto dal sonno e desiste “e io – racconta la ragazza nel suo scritto -, temendo di svegliarlo, ho preferito restargli accanto nonostante fosse ancora nudo”.