Lara Comi, parla Giovanni Bernardini, condannato per stalking: “Io le voglio bene”

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 marzo 2018 23:11 | Ultimo aggiornamento: 26 marzo 2018 23:11
Parla Giovanni Bernardini, accusato di stalking nei confronti di Lara Comi

Lara Comi (Foto Ansa)

JESOLO – Parla Giovanni Bernardini, imprenditore di Jesolo accusato di stalking nei confronti dell’europarlamentare di Forza Italia Lara Comi: “Non ho mai avuto alcuna intenzione di fare del male a Lara, nei suoi confronti provo solo un forte sentimento”, ha detto Bernardini, già candidato sindaco nel 2012 con Sel, al Gazzettino.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Denunciato più volte per stalking  dalla stessa Comi, lo scorso settembre Bernardini è stato arrestato a Lecco mentre cercava di consegnare all’europarlamentare un anello di brillanti. Ha patteggiato 18 mesi con la condizionale, con il beneficio della non menzione ma con il divieto di comunicazione con l’esponente di Forza Italia.

Nonostante queste misure, scrive il quotidiano veneto,

nelle scorse settimane ha creato un falso profilo Facebook, a quanto pare con il nome di Andrea Corsini, continuando a inondare la Comi di messaggi. Per questo è finito nuovamente agli arresti domiciliari.

A far scattare l’ennesima denuncia nei suoi confronti sarebbe stato un messaggio inviato alla Comi con allegata la foto due fedi nuziali.

Ma è proprio sulla natura dei messaggi che si concentrerà la linea della difesa. Lara Comi, intanto, dice di aver paura: “Questa persona è stata in carcere per due mesi per aver violato il provvedimento non avvicinamento. E’ tornato libero, ma ha continuato con il suo comportamento. Non so più cosa fare e cosa dire. Sento molto la vicinanza delle persone che mi vogliono bene e anche per questo continuerò questa battaglia: le donne devono sentirsi ed essere libere”.