Laura Bovoli, mamma di Matteo Renzi, a processo a Cuneo per concorso in bancarotta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 febbraio 2019 14:10 | Ultimo aggiornamento: 28 febbraio 2019 14:31
Laura Bovoli, mamma di Matteo Renzi rinviata a giudizio a Cuneo

Laura Bovoli, mamma di Matteo Renzi, a processo a Cuneo per concorso in bancarotta

CUNEO – Laura Bovoli, la mamma di Matteo Renzi, è stata rinviata a giudizio dal Tribunale di Cuneo con l’accusa di concorso in bancarotta fraudolenta. Le accuse sono legate ai presunti contatti della Bovoli con la società Direkta srl, fallita nel maggio 2014 e coinvolta in una vicenda di fatture false.

L’amministratore della società, Mirko Provenzano, è già stato condannato per reati fiscali e ha patteggiato per la bancarotta. Il 28 febbraio i giudici hanno deciso per il rinvio a giudizio anche della mamma dell’ex premier del Pd e fissato la data della prima udienza al 19 giugno 2019.

Ottavia Giustetti su Repubblica scrive che la Bovoli è tra gli amministratori della società Eventi6 di Rignano sull’Arno, che secondo l’inchiesta della Guardia di Finanza ha emesso una serie di fatture false per consentire il riordino dei conti della Direkta, società cuneese specializzata nella comunicazione pubblicitaria.  

In particolare, scrive la Giustetti, secondo il pm la Eventi6 nel 2012, anno in cui la mamma di Renzi ne era amministratrice, ha emesso tre note di credito fasulle per arginare alla Direkta per arginare le richieste di pagamento da parte di quattro cooperative creditrici. Queste le accuse con cui si apre il primo processo per la Bovoli. Tra gli altri imputati vi sono Paolo Buono, di San Secondo di Pinerolo e cliente di Direkta, e Franci Peretta, di Rivalta Bormida, che teneva la contabilità per Provenzano.  

Fonte Ansa e Repubblica