Lavagna (Genova), cane fa pipì sul bucato del vicino: lite finisce in Procura

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 settembre 2014 10:26 | Ultimo aggiornamento: 16 settembre 2014 10:26
Lavagna (Genova), cane fa pipì sul bucato del vicino: lite finisce in Procura

Lavagna (Genova), cane fa pipì sul bucato del vicino: lite finisce in Procura

LAVAGNA (GENOVA) – Il cane non può fare le scale per andare in strada o al parco a fare i propri bisogni, il veterinario che lo ha in cura ordina al suo proprietario di tenerlo in casa, e così l’animale va sul terrazzo a fare la pipì, che finisce sulla biancheria stesa del vicino di casa del piano di sotto. Il quale, naturalmente, non la prende proprio bene. Tanto che la questione da lite tra vicini di casa di un paesino dell’entroterra di Lavagna, in Liguria, si sposta in Procura, a Genova. 

La vicenda è riferita dal Secolo XIX, che spiega:

“La vicenda risale alla scorsa settimana. Stando a quanto contenuto in un esposto querela al vaglio degli inquirenti, all’origine della tensione c’è un problema di salute del cane. Un disturbo per il quale è in cura da un veterinario e a causa del quale non può scendere in strada. È troppo debole per fare le scale. Un degente, per così dire, in tutto e per tutto. Ma anche un animale con i propri bisogni, compresi quelli fisiologici”.

“Non è certo la prima volta che una lite fra vicini di casa senza gravi conseguenze finisce in un ufficio giudiziario. Episodi di stalking fra dirimpettai o persone che abitano nel medesimo palazzo sono frequenti. Ma che a scatenare la zuffa sia stata la convalescenza di un cane malato è, se non una novità assoluta, un caso decisamente inusuale”.