Lavello (Potenza), il paracadute non si apre: morto

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Agosto 2019 9:21 | Ultimo aggiornamento: 5 Agosto 2019 9:21
paracadute morto

(Foto archivio Ansa)

LAVELLO (POTENZA) – Si è lanciato dall’aereo ma il paracadute non si è aperto: è morto così Francesco Carone, 45 anni, di Bari. L’incidente è avvenuto a Lavello, in provincia di Potenza, la mattina di domenica 4 agosto. 

L’aereo era decollato poco prima da una pista che si trova nella zona ed è frequentata abitualmente da paracadutisti sportivi. Quando Carone si è lanciato nel vuoto, però, il paracadute non si è aperto e l’uomo si è schiantato al suolo. Non è stato possibile alcun soccorso. 

Carone si era imbarcato sul piccolo aereo insieme ad un gruppo di amici. Il velivolo aveva raggiunto la quota prevista, intorno ai 1.500 metri, e il gruppo si era preparato per i lanci. Carone, scrive Repubblica, era dotato di un paracadute “vincolato” all’aereo, cioè legato al velivolo da un meccanismo che permette l’apertura del paracadute pochi secondi dopo il lancio. Qualcosa però è andato storto e il paracadute di Carone (del tipo “ad ala”, cioè governabile con dei tiranti) non si è aperto. 

Dopo la tragedia l’aereo è rientrato sulla pista. I carabinieri hanno ascoltato le persone che erano sull’aereo per ricostruire nei dettagli l’incidente. Il paracadute utilizzato dalla vittima è stato sequestrato. (Fonti: Ansa, Repubblica)