L'avvocato di Cosimo Cosma contesta l’ora del delitto di Sarah

Pubblicato il 26 Ottobre 2011 15:14 | Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2011 15:23

TARANTO, 26 OTT – L'avvocato di Cosimo Cosma, nipote di Michele Misseri, contesterà l'ora del delitto di Sarah Scazzi. Nell'aula Alessandrini del palazzo di giustizia di Taranto e' iniziata l'udienza preliminare per l'omicidio di Sarah Scazzi, compiuto il 26 agosto 2010.

Oggi e' il turno degli avvocati Raffaele Missere, difensore di Cosimo Cosma, nipote di Michele Misseri, e di Lorenzo Bullo, legale di Carmine Misseri, fratello di Michele.

L'avvocato Missere ha reso noto che depositera' una memoria con considerazioni biologiche-scientifiche, nelle quali si contesta tra l'altro l' ora del delitto indicata dalla Procura (tra le 14 e le 14.42) perche' nei resti dello stomaco di Sarah non sono stati trovati residui di cibo, anche se dalle testimonianze risulta che poco dopo le 13 del 16 agosto Sarah aveva mangiato un cordon bleu.