Lazio, il 25 maggio riaprono palestre e piscine. Il 29 gli stabilimenti balneari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Maggio 2020 19:00 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2020 0:28
Mare, Ansa

Lazio, il 25 maggio riaprono palestre e piscine. Il 29 gli stabilimenti balneari (foto Ansa)

ROMA – Dal 25 maggio riapriranno palestre e piscine.

Dal 29 gli stabilimenti balneari e lacuali, le spiagge libere e “altre attività a finalità turistico ricreativa che si svolgono sul demanio marittimo e lacuale”.

L’ordinanza siglata dal presidente Nicola Zingaretti stila l’elenco delle nuove date di apertura nel Lazio.

Dal 25 maggio, quindi riapriranno palestre e piscine  e sarà consentita “l’attività di somministrazione di alimenti e bevande all’interno di centri e strutture sportive, nonché dei centri ricreativi e culturali, fermo restando la sospensione degli eventi e delle competizioni sportive e la sospensione degli spettacoli aperti al pubblico”.

“A decorrere dal 29 maggio – si legge- sono consentite le seguenti attività economiche e produttive: a. le attività degli stabilimenti balneari e lacuali, sulle spiagge libere e altre attività a finalità turistico ricreativo che si svolgono sul demanio marittimo e lacuale; b. le attività dei parchi tematici, parchi zoologici, parchi divertimento, lunapark e spettacolo viaggiante;c. i campeggi, villaggi turistici, aree attrezzate per la sosta temporanea”.

L’ordinanza regionale inoltre consente da subito “l’attività delle strutture ricettive extralberghiere, guest house o affittacamere, ostelli per la gioventù, hostel o ostelli, case e appartamenti per vacanze, case per ferie, bed & breakfast, country house o residenze di campagna, rifugi montani, rifugi escursionistici, case del camminatore, alberghi diffusi)”.

Oltre “all’attività escursionistica a piedi in natura e nell’aria aperta, anche a titolo professionale, a condizione del rispetto della distanza interpersonale di due metri tra i componenti del gruppo escursionistico”. (Fonti: Ansa, La Stampa).