Lazio: “Gite a Parigi sospese”. Anzi no: “Valutare l’opportunità”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Gennaio 2015 11:21 | Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2015 11:21
Lazio: "Gite a Parigi sospese". Anzi no: "Valutare l'opportunità"

Lazio: “Gite a Parigi sospese”. Anzi no: “Valutare l’opportunità”

ROMA – “Gite scolastiche a Parigi sospese”. Anzi, meglio evitare; “Valutare l’opportunità”. L’Ufficio scolastico regionale del Lazio, alla fine modera i toni, per non alimentare allarmismi, ma il risultato è il medesimo: viste le recenti stragi a Parigi, i dirigenti scolastici valutino attentamente l’eventualità di autorizzare viaggi d’istruzione in tutta l’Ile de France. E non è escluso che presto anche gli altri uffici scolastici facciano le medesime raccomandazioni.

L’ordine/consiglio arriva in concomitanza con la decisione del primo ministro francese, Manuel Valls, di elevare il livello di allerta attentati dopo i fatti del 7 gennaio 2015. La Francia oltretutto è rientrata nei paesi a rischio, segnalati dal Ministero degli Esteri italiano, per “la crescente esposizione al rischio terrorismo internazionale soprattutto dopo l’impegno nel contrasto al terrorismo in diversi teatri di crisi, tra cui in Mali e, da ultimo, anche in Iraq”.

Parigi è da sempre la meta più ambita di innamorati e studenti. Nel 2014 è stata la più visitata dalle scolaresche dell’ultimo anno, insieme a Berlino e Praga.