Lazise, donna morta in un parcheggio al centro termale. E’ stata uccisa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Luglio 2020 14:38 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2020 14:38
Lazise, donna morta in un parcheggio al centro termale. E' stata uccisa

Lazise, donna morta in un parcheggio al centro termale. E’ stata uccisa (Foto Ansa)

Cadavere di una donna, con evidenti lesioni al cranio, trovato mercoledì mattina in un parcheggio al centro termale di Colà di Lazise (Verona).

Il corpo della donna, Micaela Bicego, 47 anni, casalinga residente a Bussolengo (Verona), trovato intorno alle ore 6.30. Si tratta di un caso di omicidio. La donna aveva il cranio fracassato.

Le indagini sono affidate al Nucleo investigativo del Comando provinciale dei carabinieri di Verona insieme alla Compagnia di Peschiera del Garda (Verona). Il magistrato ha già disposto l’autopsia sul corpo della donna, che era sposata e aveva un figlio.

L’allarme alle 6,30 di questa mattina da una giovane che stava facendo jogging. Il corpo era riverso a terra, accanto alla sua automobile, con evidenti lesioni alla testa.

La telefonata del figlio di Micaela Bicego ai carabinieri.

Già alle ore 4.00 di oggi il figlio ventenne aveva chiamato i Carabinieri segnalando che la madre non era rientrata a casa, e raccontando che i genitori avevano litigato.

La donna riporta su tutto il corpo lesioni evidenti, che confermerebbero la prima ipotesi di un investimento volontario che ne avrebbe causato la morte. Da un anno Micaela Bicego aveva preso la residenza a Colà di Lazise e, secondo quanto si è appreso, era in corso la separazione dal marito.

L’autopsia, disposta dal magistrato di turno e che verrà eseguita all’Istituto di Medicina Legale del Policlinico di Borgo Roma a Verona, consentirà di fornire dettagli utili alle indagini che sono affidate al Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Verona guidato dal maggiore Stefano Mazzanti. (Fonte Ansa)