Leader No Vax si converte dopo una settimana in terapia intensiva per Covid: “Vaccinatevi tutti, io lo farò”

di Daniela Lauria
Pubblicato il 1 Dicembre 2021 13:22 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2021 19:23
Leader No Vax si converte dopo una settimana in terapia intensiva per Covid: "Vaccinatevi tutti, io lo farò"

Leader No Vax si converte dopo una settimana in terapia intensiva per Covid: “Vaccinatevi tutti, io lo farò” (Foto archivio Ansa)

Una settimana in terapia subintensiva per Covid gli ha fatto cambiare idea. Così Lorenzo Damiano, leader dei No Vax trevigiani e già candidato sindaco a Conegliano con la lista Norimberga 2, si è convertito al vaccino.

Secondo quanto riportato dai giornali locali, Damiano avrebbe ammesso di avere ripensamenti, una volta uscito dal pericolo, quando cioè le sue condizioni sono migliorate. “Dopo questo periodo ho un’altra visione del mondo – ha detto – mi vaccinerò”.

Leader No Vax, il ravvedimento in terapia intensiva

L’uomo era finito nei giorni scorsi in ospedale a Vittorio Veneto per complicanze dovute al coronavirus.

I giorni difficili trascorsi e un quadro clinico complicato sono bastati a fargli cambiare visione. “Sarò pronto quanto prima – ha detto – quando Dio vorrà, a far sapere al mondo intero quanto sia importante seguire collettivamente la scienza, quella che ti salva”.

“A volte bisogna passare per una porta stretta – ha aggiunto – per capire le cose come sono. Vaccinatevi tutti, io mi vaccinerò”. 

Leader No Vax e candidato sindaco a Conegliano: chi è Lorenzo Damiano

A settembre con la lista Norimberga 2 Lorenzo Damiano è stato candidato sindaco a Conegliano. In campagna elettorale aveva organizzato diversi incontri pubblici con No Vax e No Green pass.

In precedenza, alle europee del 2019, Damiano è stato candidato con Forza Nuova, insieme a Roberto Fiore e Luca Castellini. 

Il suo partito “I Pescatori di Pace” ha come primi tre punti del programma: no all’aborto, no all’adozione di bambini da parte di coppie promiscue, no all’eutanasia.