Lecce, assalto di notte al caveau della banca. Ma i ladri lasciano il bottino e scappano

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 novembre 2018 12:46 | Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2018 12:46
Lecce, assalto di notte al caveau della banca. Ma i ladri lasciano il bottino e scappano

Lecce, assalto di notte al caveau della banca. Ma i ladri lasciano il bottino e scappano

LECCE – Si sono introdotti di notte nel caveau della banca e hanno iniziato a rovistare nelle cassette di sicurezza. E’ mistero alla Banca Nazionale del Lavoro di Piazza Sant’Oronzo, in pieno centro a Lecce. Verso le 19 di domenica sera il personale di vigilanza ha segnalato l’intrusione di ignoti all’interno dell’istituto di credito. Pochi istanti dopo sul posto sono accorsi gli agenti della volante. Il primo riscontro ha messo tutti in allarme: le porte della stanza blindata erano state aperte senza evidenti segni di forzatura. 

Quando il direttore della filiale e la polizia scientifica sono entrati nel caveau c’erano ori e titoli sparsi ovunque. Ma all’interno c’era anche un trolley contenente indumenti, denaro e gioielli. Al momento non è chiaro se siano riusciti a rubare qualcosa. Ritrovati anche due borsoni contenenti arnesi da scasso, ricetrasmittenti e delle sacche colme di urina.

L’ipotesi è che i ladri si siano trattenuti all’interno della filiale per diverso tempo, forse più di 24 ore, prima di far scattare l’allarme. Non è escluso che si fossero finti clienti, nella giornata di sabato, prima della chiusura domenicale. Poi però qualcosa deve essere andato storto e sono stati costretti a fuggire a mani vuote.