Lecce, esame avvocato 2012: 103 candidati accusati di aver copiato

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 luglio 2015 15:50 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2015 15:51
Lecce, esame avvocato 2012: 103 candidati accusati di aver copiato

Lecce, esame avvocato 2012: 103 candidati accusati di aver copiato

LECCE – Sono accusati di aver copiato all’esame di avvocato tenutosi a Lecce dall’11 al 13 dicembre nel 2012. Per questo 103 candidati sono finiti sotto indagine della Procura salentina: la fattispecie di reato ipotizzata è quella prevista dalla Legge 475/1925 che prevede “la reclusione non inferiore a sei mesi” per chi presenta elaborati non propri. In questo caso il pm avrebbe chiesto che il carcere venga commutato in una multa salatissima di 11mila euro per ciascun candidato.

A segnalare le anomalie delle prove scritte era stata la stessa Commissione incaricata per le correzioni. Secondo le indagini condotte dalla Polizia Postale, i testi sarebbero stati scaricati da alcuni siti internet specializzati in materie giuridiche, mentre in alcuni casi i candidati avrebbero ricevuto il compito completo via email. Il file sarebbe stato poi diffuso nell’aula via WhatsApp.

Dei 103 finiti sotto accusa, 41 sono ancora praticanti avvocati, mentre altri 20 avrebbero superato l’esame e sarebbero iscritti agli Ordini professionali delle province di Lecce, Brindisi e Taranto. Quattro hanno ritentato la sorte in Spagna, dove hanno conseguito il titolo.