Lecce, tromba d’aria: alberi sradicati, cancelli e cartelloni abbattuti FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 marzo 2018 9:45 | Ultimo aggiornamento: 8 marzo 2018 9:45
Una tromba d'aria si è abbattuta su Lecce

I danni causati dalla tromba d’aria a Lecce (Foto Ansa)

LECCE –  Il maltempo ha fatto ancora danni al Sud Italia. Una violenta tromba d’aria si è abbattuta nella tarda serata di mercoledì 7 marzo sulla città di Lecce, provocando crolli  e lo sradicamento di alberi, abbattendo cancelli, cartelloni e plance pubblicitarie, anche se almeno non si registrano feriti.

Ad essere colpiti sono stati soprattutto i quartieri Rudiae-Ferrovia e Santa Rosa. In via Pozzuolo tre auto sono state travolte dal crollo di un lungo tratto del muro perimetrale della storica Villa Reale. Sono stati divelti gli infissi di Palazzo Codacci Pisanelli, la sede storica dell’Ateneo, in viale dell’Università dove è caduta anche della recinzione metallica.

Le forti raffiche di vento hanno fatto crollare la copertura dell’ex Agip, nei pressi dell’Obelisco mentre in viale De Pietro un grosso albero di pino si è abbattuto lungo la recinzione che costeggia il Tribunale, provocandone in un punto l’abbattimento. Crolli anche in via Milizia e via Boccaccio dove un gazebo in legno è stato scaraventato dal vento a decine di metri di distanza contro il muro di una abitazione privata.

Scrive il Quotidiano di Puglia: 

Poco dopo la tromba d’aria ha raggiunto un’altra zona della città, facendo crollare un grosso albero nei pressi di via D’Annunzio. Decine gli interventi dei vigili del fuoco e della polizia municipale: su Viale Michele De Pietro, altezza Piazza della Pace, la strada che costeggia il Tribunale Penale chiusa causa alberi di pino abbattuti dal vento. Su Via Fornello Casale, plance elettorali abbattute e riverse in carreggiata. Su Via Stampacchia, spalle Tribunale Penale, presenza di alberi spezzati sulla carreggiata. Tanti i danni e disagi ma per fortuna non si sono registrati feriti.

(Foto Ansa)