Lecco, si rompe una gamba nel bosco: Giovanni Panariti muore per emorragia

Pubblicato il 10 Ottobre 2010 18:44 | Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2010 18:50

Dramma nei boschi tra Valgreghentino e Olginate, in provincia di Lecco, dove è stato trovato morto uno sportivo, Giovanni Panariti: l’uomo, 59 anni, era rimasto immobilizzato lungo un sentiero dopo essersi fratturato la gamba mentre si stava allenando, correndo tra le frazioni di Dozio e Consonno. A fare la macabra scoperta è stato un cacciatore.

Da una notte Panariti, meccanico in pensione, era cercato da 40 volontari. E’ stato trovato ormai senza vita vicino al sentiero con la gamba fasciata alla meglio per cercare di tamponare l’emorragia. Ha fatto di tutto per salvarsi, ma è stato sopraffatto dalla stanchezza e dalle ferite.

Era uscito di casa alle 18 di venerdì dell’8 ottobre per correre nei boschi, come faceva di solito. E non aveva portato il cellulare. Mentre correva sul sentiero è stato vittima di una brutta caduta che gli aveva provocato fratture esposte alla tibia e al perone, oltre a varie escoriazioni.