Lecco/ Trovato senza vita il cadavere di Mario Valsecchi. Il pensionato di Civate è annegato nel torrente Toscio

Pubblicato il 19 Luglio 2009 15:20 | Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2009 15:22

È stato trovato privo di vita, sulle rive del Rio Torto, il corpo di Mario Valsecchi, l’anziano di Civate, in provincia di Lecco, scomparso da venerdì sera. Il cadavere è stato torvato nel torrente che attraversa l’abitato di Valmadrera, paese confinante con Civate, e che in questi giorni è in piena per le forti precipitazioni che hanno interessato il lecchese.

Secondo le prime ipotesi il sessantacinquenne è caduto in acqua venendo subito inghiottito dalle correnti del torrente Toscio, che scorre proprio accanto alla sua abitazione. La potenza del fiume, esondato dagli argini, aveva creato parecchi danni nella frazione Tozio dove lavori di consolidamento degli argini e di un ponte erano già in corso da diversi mesi.

La violenza dell’acqua ha letteralmente spazzato via i ponteggi che erano stati apposti per la ricostruzione del ponte che attraversa il torrente nella zona, mentre detriti e macerie trasportati dal corso sono stati riversati nella strada adiacente provocando lo spostamento, ad alcuni metri di distanza, delle recinzioni apposte per limitare l’area del cantiere.

Quando verso sera è terminato lo stato di calamità, amici e familiari si sono accorti dell’assenza di Mario Valsecchi. Di lui restava solo il portafoglio, rinvenuto accanto agli argini del torrente. Un destino beffardo per il pensionato civatese, che aveva deciso di rimanere nella sua casa, benché fosse già stata interessata da una frana nel 2002 in seguito ad una alluvione.