Lega, i pm di Napoli sentono la segretaria di Bossi a Milano

Pubblicato il 4 Aprile 2012 11:00 | Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2012 11:09

MILANO – I pm di Napoli, che indagano insieme ai colleghi milanesi e a quelli di Reggio Calabria sull'ex tesoriere della Lega Francesco Belsito, stanno ascoltando come persona informata sui fatti una delle segretarie del Leader del Carroccio Bossi, Daniela Cantamessa. L'audizione e' in corso in Procura a Milano, dove c'e' il pm napoletano Woodcock.

I magistrati milanesi, che ieri hanno sentito come teste la stessa Cantamessa, hanno infatti 'prestato' un ufficio della Procura ai colleghi napoletani per sentire la segretaria di Bossi, il cui ufficio in via Bellerio e la cui casa sono stati perquisiti ieri dai militari della Gdf e dai carabinieri del Noe.

In Procura a Milano insieme a Woodcock sono presenti anche alcuni investigatori del Noe, tra i quali anche il colonnello Segio De Caprio, il ''capitano Ultimo'' che arresto' Riina, ovvi vicecomandante del Noe.

I magistrati milanesi che coordinano le indagini, l'aggiunto Alfredo Robledo e i pm Paolo Filippini e Roberto Pellicano, sono rimasti spesso a colloquio con Woodcock e con gli investigatori in una serie di incontri per fare il punto sulle indagini e sulle perquisizioni di ieri.

Secondo l'accusa, Belsito avrebbe distratto soldi dalle casse del Carroccio anche per le spese personali dei familiari di Bossi e della senatrice Rosy Mauro.