Lele Mora: “Corona, Fede e Signorini non li voglio più vedere e sentire”

Pubblicato il 5 Luglio 2013 0:54 | Ultimo aggiornamento: 5 Luglio 2013 0:54
Lele Mora: "Corona, Fede e Signorini non li voglio più vedere e sentire"

Lele Mora (LaPresse)

MONTECATINI TERME (PISTOIA) – Fabrizio Corona, Emilio Fede e Alfonso Signorini: sono loro i tre personaggi dello spettacolo verso i quali Lele Mora, intervenuto a un talkshow a Montecatini in cui ha presentato il suo libro ”La mia verità”, dice che non vuole più avere rapporti. ”Corona è malato di bipolarismo, soffre di una doppia personalità – ha detto Mora – e per i soldi venderebbe anche sua madre. Da quando abbiamo rotto ogni contatto ha cercato più volte di vedermi, ma io ho sempre detto di no. Però non è giusto che anche lui sia dietro le sbarre: ora gli mando messaggi tramite il cappellano del carcere”.

Fede e Signorini – ha aggiunto il talent scout – non li reputo più miei amici: mi hanno deluso e addirittura Alfonso mi ha detto che sono un delinquente, prima di cercare anche lui in tutti i modi di intervistarmi. Lo scuso come uomo, ma non sarà più un mio amico”.

Lele Mora ha poi parlato anche di giustizia: ”Il metodo Di Pietro non è proprio di un Paese liberale. Io credo nella giustizia e nella magistratura – ha detto il talent scout – e infatti sono stato prosciolto tante volte. Ho anche sbagliato e ho pagato, ma deve essere cambiata la legge sulla detenzione preventiva e per questo mi sto battendo assieme a Marco Pannella e Alfonso Papa. Per andare in carcere si dovrebbe attendere il terzo grado di giudizio. E invece c’è il ‘metodo Di Pietro’: o parli o resti dentro. Ma qui siamo in un Paese liberale e questo non va bene”.