Lentini, Giuseppina Ponte uccisa dal pensionato che la ospitava: “Mi ha rubato 50 euro”

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Giugno 2020 0:24 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2020 0:24
Lentini, Giuseppina Ponte uccisa dal pensionato che la ospitava: "Mi ha rubato 50 euro"

Lentini, Giuseppina Ponte uccisa dal pensionato che la ospitava: “Mi ha rubato 50 euro” (Foto Ansa)

SIRACUSA – Uccisa per un presunto furto di 50 euro. Sarebbe questo il motivo che ha spinto Antonino Zocco, 82enne, a impugnare la pistola e a sparare contro Giuseppina Ponte, 39 anni.

Il dramma si è consumato in casa del pensionato a Lentini (Siracusa). La donna da alcuni giorni gli aveva chiesto ospitalità proprio a causa delle sue difficoltà economiche.

Zocco si sarebbe accorto che mancava una banconota da 50 euro, e ha accusato la donna di averlo derubato: ne è nata una violenta lite, poi l’anziano, che ha confessato, ha preso la pistola che deteneva illegalmente e ha fatto fuoco.

A dare l’allarme sono stati i vicini, che hanno sentito gli spari. All’arrivo i carabinieri hanno trovato il corpo della donna in una pozza di sangue.

Gli investigatori hanno posto sotto sequestro l’appartamento e hanno portato in caserma il pensionato, che inizialmente si è chiuso in un ostinato mutismo.

Solo al termine di un interrogatorio durato diverse ore da parte del sostituto procuratore Marco Dragonetti, l’anziano è crollato e ha confessato tutto.

“L’avevo accolta a casa e lei mi ha derubato, avevo in casa una banconota da 50 euro che non sono più riuscito a trovare. E’ stata lei, ne sono certo…”, ha detto.

La tragedia è avvenuta al culmine di un violento alterco, Antonino Zocco, dopo avere lanciato le sue accuse contro la donna, ha impugnato una pistola calibro 6.35 che deteneva in casa e ha sparato due colpi che hanno centrato la vittima al torace.

Per lei non c’è stato nulla da fare. L’uomo, dopo avere confessato, è stato sottoposto a fermo con l’accusa di omicidio. (Fonte: Ansa).