Lequile (Lecce), sindaco multato: ha partecipato a flash mob a Pasquetta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Aprile 2020 9:55 | Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2020 9:55
Carabinieri, Ansa

Lequile (Lecce), sindaco multato: ha partecipato a flash mob a Pasquetta (foto Ansa)

ROMA – Il sindaco di Lequile, siamo in provincia di Lecce, Vincenzo Carlà, è stato sanzionato dalla polizia per avere partecipato ad una serie di flash mob nel giorno di Pasquetta.

Flash mob durante i quali numerose persone sono scese in strada per ballare violando le norme sul contenimento del Covid-19.

Al sindaco del paese, raccontano le cronache locali, è stata inflitta una sanzione di 400 euro.

Sanzione amministrativa scattata dopo che la Digos ha esaminato i filmati girati durante i flash mob circolati su social e chat.

L’altro episodio, l’altra sanzione a un sindaco, avvenuta sempre in Salento, questa volta a Supersano.

Sempre nel Salento, stessa sorte era infatti toccata anche al sindaco di Supersano, Bruno Corrado.

Sindaco sorpreso dai carabinieri, insieme ad altri amministratori comunali a partecipare alla Via crucis davanti ad una chiesa del paese.

Chiesa dove si erano radunati i cittadini.

Anche in questo caso la manifestazione era stata filmata e persino trasmessa in diretta sui social.

Cosa del tutto incredibile visto il momento e visto le sanzioni previste per chi non rispetta le norme anti contagio.

Oltre al sindaco, per la violazione delle norme sul distanziamento sociale, è stato sanzionato anche il parroco che aveva organizzato la Via crucis in strada. (Fonte: Agi).