Letizia Laura Bossetti, la sorella di Massimo: “Aggredita perché difendo mio fratello”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 settembre 2014 12:38 | Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2014 12:38
Letizia Laura Bossetti (foto Ansa)

Letizia Laura Bossetti (foto Ansa)

ROMA – “Mi hanno presa a calci e insultata, ho contusioni al volto e il coccige fratturato. Sto pagando un caro prezzo perché difendo apertamente mio fratello e sono convinta tuttora che sia assolutamente innocente”: questo il racconto di Letizia Laura Bossetti, sorella gemella di Massimo, accusato dell’omicidio di Yara Gambirasio.

Letizia Laura Bossetti è stata aggredita e insultata mercoledì 17 settembre da tre persone.

È la terza volta che accade, racconta Letizia Laura Bossetti: “Soffro fisicamente e psicologicamente – aggiunge – Mi sono sentita colpire violentemente da dietro alla parte destra del capo, vicino all’occhio. Il colpo mi ha fatto cadere gli occhiali. È stato talmente forte che ho perso i sensi e sono caduta”.

“Sono dei vigliacchi”, conclude, spiegando che il fratello è stato informato in carcere dell’aggressione. “Comunque continuerò a uscire perché non ho niente da nascondere e ho la coscienza pulita. Certo la paura c’è”.