Lezzeno (Como), l’ex docente Emilio Russo esce per una passeggiata e non ritorna: ricerche in corso

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Settembre 2020 18:40 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2020 18:45
Vigili del Fuoco di Lezzeno, Como

Lezzeno (Como), l’ex docente Emilio Russo esce per una passeggiata e non ritorna: ricerche in corso. Nella foto, un mezzo dei Vigili del Fuoco impegnato nelle ricerche

Emilio Russo, 70 anni, è scomparso da Lezzeno (Como). settanta anni ed ex docente di liceo, è stato l’ultimo segretario provinciale del Pci.

Emilio Russo è scomparso dopo una passeggiata sui monti intorno a Lezzeno, privincia di Como.

Le ricerche del settantenne, ex docente del liceo Giovio dove insegnava Storia e Filosofia, scrittore e politico, sono cominciate ieri sera.

Le ricerche sono proseguite fino alle 2 per poi riprendere questa mattina all’alba con l’aiuto di cani molecolari e il soccorso alpino.

Emilio Russo, ricerche senza esito fino ad ora

Fino ad ora non hanno però dato esito.

E’ stato attivato anche l’elicottero dei Carabinieri dotato di termoscanner ma la vegetazione troppo fitta.

Numerose le squadre di soccorritori, tra Vigili del Fuoco, soccorso alpino e protezione civile, oltre a amici e parenti, che stanno battendo i sentieri della zona.

Russo è stato per dieci anni consigliere regionale in Lombardia, consigliere e assessore comunale a Como ed è stato l’ultimo segretario provinciale del Pci e il primo del Pds. Attualmente è coordinatore provinciale di Articolo Uno (fonte: Ansa, Comozero).

Vajont, scompare bambino autistico: tutto il paese si mette a cercarlo

Paura lo scorso aprile a Vajont (Pordenone). Un bambino di tre anni autistico, si è allontanato di casa da solo senza che i parenti se ne accorgessero, e di lui si sono perse le tracce.

Immediata la mobilitazione dei soccorritori: Carabinieri, volontari della Protezione civile e Vigili del fuoco del comando provinciale di Pordenone.  

Il bambino si è allontanato da casa mentre la madre stava preparando la cena. 

Tra i primi ad accorrere è stata la sindaca Lavinia Corona, che di professione è psicologa e che dunque immediatamente ha tentato di confortare la madre, disperata.

Sul posto hanno operato decine di soccorritori tra cui i tecnici del Soccorso alpino e numerosi cittadini che hanno appreso della scomparsa dai social.

Il Comune ha fatto potenziare al massimo la pubblica illuminazione e acceso anche le luci dello stadio. Le ricerche sono estese al vicino corso del torrente Cellina.

Il piccolo Mattia è stato trovato illeso e in buone condizioni verso le 22,30. Il fatto è avvenuto mercoledì 22 aprile.