Licata (Agrigento), arrestati Andrea Sanfilippo e Ignazio Callea per omicidio di un’anziana

Pubblicato il 27 Febbraio 2010 13:04 | Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2010 13:04

Due pregiudicati sono stati arrestati nell’agrigentino per aver causato la morte di un’anziana. Andrea Sanfilippo, 26 anni, e Ignazio Callea, ventisettenne, avevano dato fuoco alla macchina di un loro parente ma il fumo ha invaso la casa dell’anziana che è morta.

I due giovani sono accusati di incendio doloso e omicidio colposo in concorso. Secondo quanto accertato, i due volevano di costringere il parente a consegnagli mensilmente delle somme di denaro: per questo motivo il 30 agosto scorso hanno dato fuoco alla sua auto, che è stata completamente distrutta dalle fiamme.

Il fumo ha però invaso l’abitazione di Alessandra Di Simone, nonna di uno degli arrestati. A causa delle inalazioni, la donna è morta per insufficienza respiratoria acuta dopo essere stata ricoverata all’ospedale di Sciacca. Gli arrestati sono stati portati nel carcere di Agrigento.