Lista Falciani, in corso i primi controlli. Spuntano avvocati, diplomatici e case di moda

Pubblicato il 23 maggio 2010 17:07 | Ultimo aggiornamento: 23 maggio 2010 17:16

Sono in corso le prime verifiche sulla cosiddetta “lista Falciani”, l’elenco dei correntisti della banca Hsbc sospettati di evasione fiscale.Lo rende noto l’Agenzia AdnKronos.

Secondo le prime indiscrezioni i circa 7000 nomi italiani sulla lista sarebbero riconducibili a circa 400 società. Dell’elenco, poi,  farebbero parte professionisti, avvocati e commercialisti, e ci sarebbero anche operatori nel mondo delle confezioni e della moda. Non mancherebbero, infine, sempre secondo quanto riporta la Kronos, nominativi di  diplomatici che lavorano per Paesi stranieri. Le Fiamme gialle sono anche impegnate a verificare nomi di moglie o parenti che potrebbero aver fatto da prestanome.

La lista è stata richiesta, per rogatoria, dalla Procura di Torino, che l’avrà attraverso i canali diplomatici, ma il documento è già all’esame delle Fiamme Gialle, che l’ha ricevuta attraverso forme di collaborazione di polizia.

La lista era stata consegnata agli inquirenti transalpini dall’ informatico trentottenne Falciani (di lontane origini toscane), che ha spiegato alle autorità di essere mosso dalla volontà “di lottare contro la criminalità organizzata”, smascherare un giro di riciclaggio e non per scopi di lucro.

Tra i 127 mila conti correnti, riconducibili a ottantamila persone residenti in 180 Stati diversi, quelli degli italiani sarebbero 7.094 e l’anno di riferimento è il 2008.