La lista Falciani è inutilizzabile dall’Agenzia delle Entrate

Pubblicato il 17 Novembre 2011 13:20 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2011 13:22

ROMA – La lista Falciani in Italia è inutilizzabile. Dopo il no della giustizia penale, è arrivata la conferma anche da quella tributaria. Così, fare un accertamento sulla base della lista illegalmente sottratta alla banca svizzera Hsbc, significa assoluzione automatica per ognuno dei 7 mila italiani correntisti alla filiale di Ginevra, in odore di evasione fiscale. La Commissione tributaria di Como ha infatti annullato la contestazione dell’Agenzia delle Entrate verso un italiano pescato fra i nomi in lista.

Il caso di Como chiude la vicenda. Il Fisco aveva puntato un italiano con depositi in Svizzera di soldi non dichiarati né scudati. L’avvocato del cittadino finito sotto mira ha fatto ricorso e la sentenza gli ha dato ragione perché la contestazione risultava “fondata esclusivamente su documenti dei quali è stata disposta la distruzione, in quanto illecitamente acquisiti all’origine”. D’altra parte, già un tribunale del Piemonte si era espresso allo stesso modo, adducendo identici motivi. Il caso di un supposto evasore di Pinerolo era stato immediatamente archiviato perché l’investigazione si basava su “un dato processualmente inutilizzabile”.

Come la lista Falciani. L’accusa non demorde, i pm di Torino non considerano chiusa la partita. Ma la sentenza di Como sembra mettere una pietra sopra sulla vicenda. Lo spiega il legale che ha difeso il cittadino di Como: “C’è il rischio che tutti gli accertamenti da parte dell’Agenzia delle Entrate su segnalazione della Guardia di Finanza”.