Cronaca Italia

Lite al chiosco: uomo ucciso a calci e pugni a Lissone, in Brianza

Un uomo di 33 anni, nato e residente a Desio, è stato ucciso a calci e pugni  a Lissone – in provincia di Monza e Brianza – al termine di una lite con altri due cittadini italiani.

Secondo quanto appreso, intorno alle 4 del mattino di giovedì 22 luglio, l’uomo si era fermato ad un chiosco per bere e mangiare qualcosa, quando è scoppiato un diverbio – sembra per futili motivi – con altri due clienti del locale: raggiunto da un paio di pugni, sferrati da uno dei due aggressori, l’uomo è caduto a terra ed è stato poi raggiunto da uno o più calci da parte del secondo aggressore.

I due si sono poi dileguati mentre il ferito, riverso sull’asfalto, è stato soccorso da alcuni altri clienti del chiosco che hanno immediatamente chiamato i sanitari: portato in ambulanza all’ospedale di Desio, l’uomo è deceduto all’interno del nosocomio. Sulla vicenda stanno indagando i Carabinieri, alla ricerca dei due aggressori.

To Top