Livorno, Massimiliano Bagnoli uccide l’ex moglie Francesca Citi e poi si toglie la vita

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 febbraio 2018 17:08 | Ultimo aggiornamento: 15 febbraio 2018 17:08
Francesca Citi

Francesca Citi

LIVORNO – Uccide l’ex moglie e poi si toglie la vita. Prima della condanna per stalking disse: “La pagherai cara”.

La vittima è Francesca Citi, 45 anni residente a Nibbiaia nel comune di Rosignano, in provincia di Livoerno. A colpirla a morte con un coltello l’ex marito, Massimiliano Bagnoli, geometra di 43 anni, agli arresti domiciliari per stalking fino al novembre scorso.

Tutto è avvenuto in uno studio dentistico in piazza Attias, a Livorno, martedì 13 febbraio.

A trovare la donna – mamma di due bambini – ormai priva di vita in un lago di sangue è stato l’attuale fidanzato, che era andato a cercarla in quanto non rispondeva al telefono. Arrivato nello studio dentistico è riuscito a entrare insieme a un amico e l’ha trovata ormai priva di vita.

“Una persona amabile, squisita attenta al lavoro. Era rientrata dalle ferie in settimana”. Così ricorda la donna Marco Ghelardini, titolare dello studio dentistico a Livorno. “Martedì – spiega il medico – lo studio è chiuso. Io stamani non l’ho sentita come accadeva al solito per pianificare il lavoro. Poi mi hanno avvisato che aveva avuto un malore, e invece… Sapevo che c’erano degli screzi con l’ex marito ma arrivare a questo punto”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other