Livorno: a 10 anni scopre il ladro, la sorella di 16 lo fa arrestare

Pubblicato il 8 Marzo 2011 16:46 | Ultimo aggiornamento: 8 Marzo 2011 16:57

LIVORNO – Ha tentato di rubare un cappellino mentre la titolare era nel retro bottega, ma non ha fatto i conti con le due figlie della donna: la bambina di 10 anni si è accorta del furto, la sorella maggiore di 16 ha bloccato il ladro, un senegalese di 39 anni che si era impossessato di un cappellino da un euro e 50 centesimi.

Nel tentativo di fuga l’ uomo ha colpito con un pugno la ragazza: le sue grida hanno fatto intervenire la madre che è riuscita a chiudere il negozio in attesa dell’ arrivo della polizia che ha arrestato l’ immigrato con l’ accusa di rapina impropria. E’ successo lunedì sera nel centro di Livorno. Il negozio, gestito da una quarantenne cinese, era in chiusura quando, intorno alle 20, è entrato il senegalese che, approfittando dell’assenza della proprietaria, dopo un breve giro tra gli scaffali, ha afferrato il cappellino ed ha tentato di uscire.

La scena è stata notata dalla figlia di 10 anni della negoziante che ha avvertito la sorella maggiore che ha fermato il ladro: ne è nata una colluttazione, durante la quale l’uomo ha colpito la ragazza con un pugno in testa. Allertata dalle grida è accorsa a quel punto la madre delle giovani che ha chiuso l’ingresso del negozio, in attesa della polizia chiamata dalla figlia maggiore. L’uomo è agli arresti domiciliari.