Livorno/ Barracuda attacca avvocatessa: morso il polpaccio. E’ già il secondo caso nel Mar Tirreno

Pubblicato il 17 Luglio 2009 11:22 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2009 11:22
barracuda_turistiLIVORNO«Sono stata morsa da un barracuda». Queste le rivelazioni un’avvocatessa livornese. La ragazza aveva approfittato della pausa pranzo per staccare la spina e fare una nuotata rilassante.
La pausa relax si è trasformata in un autentico incubo. La donna mostra l’isolita cicatrice sul polpaccio destro, a pochi centimetri dalla caviglia. L’attacco è avvenuto quindici giorni fa nelle acque del bagno Onde del Tirreno – per tutti Pejani – dove la donna è praticamente di casa.
Questo il, suggestivo, racconto della donna: «E’ un’abitudine – riprende – mi piace tuffarmi e allontanarmi anche un po’ dalla costa. Ho fatto nuoto per 25 anni, la passione è rimasta… Improvvisamente, quando mi trovavo a una ventina di metri di distanza, ho sentito un rumore strano, come di un risucchio.
Subito dopo qualcosa mi ha morso al polpaccio. E’ avvenuto tutto in una frazione di secondo, il dolore era fortissimo. Non potevo appoggiare il piede in terra – riprende – così ho chiamato un’amica che si occupa di biologia marina».
Dichiarazione finale tra ironia ed amarezza:«È sempre meglio vederli sulla brace che attaccati al polpaccio».