Livorno: chiede aumento di pensione, impiegata Inps dice no, lui la aggredisce

Pubblicato il 24 Aprile 2013 20:25 | Ultimo aggiornamento: 24 Aprile 2013 20:34
Livorno: chiede aumento di pensione, impiegata Inps dice no, lui la aggredisce

Livorno: chiede aumento di pensione, impiegata Inps dice no, lui la aggredisce

LIVORNO – E’ andato allo sportello dell‘Inps della sua città, Livorno, ha chiesto un aumento della pensione, e quando l’impiegata gli ha detto di no lui ha prima lanciato contro la donna una stampante e poi l’ha strattonata per il collo. La donna è stata medicata e ha una prognosi di tre giorni. Il pensionato è stato portato al pronto soccorso: era molto agitato.

Per la Cgil si tratta di un episodio “gravissimo”: ”Crediamo che, nel clima sociale in cui ci troviamo immersi e dopo la lunghissima e perdurante campagna, irresponsabile, di disinformazione e denigrazione che vari esponenti di più governi, e non solo, hanno messo in atto contro i dipendenti della pubblica amministrazione, queste situazioni esasperate possano, purtroppo, anche ripetersi”. Il sindacato chiede poi ”all’amministrazione che operi per mettere in atto ogni misura necessaria ad assicurare l’incolumità di tutto il personale sul posto di lavoro”.

Fabio Vitale, direttore regionale dell’Inps Toscana, ha commentato in una nota: ”Disponibilità, cortesia e spirito di servizio, purtroppo non riparano dagli attacchi fisici di cittadini esasperati da evidenti situazioni di estrema precarietà, che identificano nel funzionario allo sportello l’istituzione da contestare e da attaccare. L’aggressore, fatto ancor più grave, non ha ricevuto risposte negative come purtroppo a volte siamo costretti a dare indipendentemente dalla nostra volontà, ma ha inteso cosi’ manifestare il suo personale dramma per una concomitante difficoltà economica”.