Livorno. Genitori vs pediatra “cannibale”: “Ha morso nostra figlia di 2 anni”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 settembre 2014 11:12 | Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2014 11:12
Livorno. Genitori vs pediatra "cannibale": "Ha morso nostra figlia di 2 anni"

Livorno. Genitori vs pediatra “cannibale”: “Ha morso nostra figlia di 2 anni”

LIVORNO – “Ha dato un morso a nostra figlia di 2 anni”. Questa l’accusa di due genitori di Livorno nei confronti di un pediatra della città, che avrebbe morso la piccola dopo aver ricevuto un pizzico al collo mentre tentava di visitarla lo scorso venerdì. La mattina di martedì 16 settembre i genitori hanno sporto denuncia contro il medico e portato la piccola in ospedale per il referto, che ha giudicato il morso guaribile in 3 giorni.

Federico Lazzotti sul Tirreno riporta le parole dei genitori:

“«Quando siamo entrati in ambulatorio la bambina era agitata e si dimenava perché non voleva essere visitata». Il medico avrebbe fatto il gesto di prenderla in braccio, ma – prosegue la signora – «mia figlia d’istinto gli ha dato un pizzicotto sul collo»”.

E aggiunge:

“«Quando le ho guardato il braccio non pensavo che il segno che vedevo potesse essere opera del pediatra. All’inizio ho anche ipotizzato che fosse stata mia figlia a mordersi. In ogni caso, con la piccola ancora in preda al pianto, l’ho presa e l’ho portata via dall’ambulatorio. Solo successivamente, guardando meglio il segno sul braccio, mi sono resa conto che il morso non poteva essere opera della bambina ma di un adulto»”.

Secondo la zia della piccola, il medico avrebbe confessato di averla morsa:

“«Lui ha confessato di averla morsa, ma si è giustificato dicendo che si era sentito soffocare dal pizzicotto»”.