Cronaca Italia

Livorno, il nonno eroe: era salvo, è morto per salvare la nipote dal fango

Livorno, il nonno eroe: era salvo, morto per salvare la nipote dal fango

Livorno, il nonno eroe: era salvo, morto per salvare la nipote dal fango

LIVORNO – Nubifragio a Livorno, il nonno eroe morto per salvare la nipotina. Era stato il primo a uscire dall’acqua che aveva sommerso completamente l’appartamento in un seminterrato di viale Nazario Sauro dove è morto insieme al nipotino e ai genitori del piccolo. Si era tuffato nuovamente nel disperato tentativo di aiutarli.

I quattro morti sono Simone Ramacciotti e la moglie Glenda, il figlio Filippo di 4 anni e Roberto Ramacciotti, il nonno del piccolo, che vive al piano di sopra e che è riuscito a salvare la nipotina di 3 anni scendendo al piano di sotto. La bambina è sopravvissuta grazie al gesto eroico del nonno.

Era salvo ma si è tuffato una, due tre volte, nuotando letteralmente in quell’acqua piena di fango. Ha visto la nipote, urlava, paralizzata dal terrore e l’ha afferrata con le sue mani, vecchie ma forti, e l’ha portata in salvo. Poi ha tentato di salvare il nipotino di quattro anni e i loro genitori. Dicono che si è tuffato in quella melma, più insidiosa delle sabbie mobili, per almeno cinque volte. La sesta non è più tornato in superficie. E’ morto anche lui. Da eroe.

To Top