Lo “smemorato” di Monza riconosciuto da un bambino in tv

Pubblicato il 6 Novembre 2009 15:44 | Ultimo aggiornamento: 6 Novembre 2009 15:44

Carlo Venturelli

Il ragazzo che aveva perso la memoria e si era presentato al pronto soccorso dell’ospedale San Gerardo di Monza si chiama Carlo Venturelli. Il giovane, 30 anni, era ricoverato al reparto di psichiatria dal 25 ottobre.

A riconoscerlo, dopo un appello lanciato in tv, è stato il figlio di una coppia di vicini del giovane. Il piccolo lo ha detto alla mamma che si è subito messo in contatto con il padre di Carlo.

Venturelli era arrivato in ospedale dicendo di aver avuto un malore e di non ricordare nulla se non di essere proprietario di una bicicletta e due telescopi. Non aveva documenti e dai database delle forze dell’ordine non era uscita alcuna denuncia di scomparsa.

Perché per il padre, che non è in buoni rapporti con il ragazzo da diverso tempo, l’assenza di Carlo era una cosa “normale” e non aveva denunciato la scomparsa.

Al San Gerardo, dopo una decina di giorni di permanenza, Carlo era stato ribattezzato Giorgio. Gli esami condotti sul ragazzo hanno escluso uso di droghe e i medici parlano di “amnesia psicogena”, un disturbo della memoria legato ai soli eventi autobiografici.